Universale dei poveri

Written by nicola on . Posted in

Esquilino. Tre ricognizioni

di Nicola Lagioia 

Un racconto a partire da un incontro con un “marginale” in un quartiere simbolo del fallimento di Roma e del paese diventa il pretesto per una riflessione sulla povertà, sul discorso pubblico, sulla laicità e la religione di uno degli scrittori più lucidi e legati alla realtà di oggi. Segue un reportage sull’omicidio di Luca Varani sempre a Roma e da un racconto sui treni e le facce del sud.

isbn 9788863571349 | pp. 68 | euro 8

Nicola Lagioia è autore di Tre sistemi per sbarazzarsi di Tolstoj (minimum fax 2001), Occidente per principianti (Einaudi 2004), Riportando tutto a casa (Einaudi 2009) e La ferocia (Einaudi 2014) con il quale ha vinto il Premio Strega nel 2015.

Prezzo: 8.00€

Caricamento... Aggiornamento carrello…

La crudeltà ci colse di sorpresa. Poesie dal Kurdistan

di Choman Hardi

“Sono fuochi d’artificio o spari?
Erano sempre spari laggiù
e il tremito e le preghiere di mia madre.
Non riuscì mai ad abituarsi al rumore.”
Raccontare quel che si è visto o vissuto perché altri possano credere che sia veramente accaduto dà il senso di necessità della poesia di Choman Hardi. Le sue sono poesie a cavallo del documento che sono state paragonate alle grandi storie registrate e raccontatenda Svetlana Aleksievic.

isbn 9788863571400 | pp. 100 | euro 10

Choman Hardi è nata nel 1974 nel Kurdistan iracheno. Dopo essere scappata in Iran è stata rifugiata in Inghilterra. Dal 2014 è tornata a vivere nel suo paese per insegnare all’Università di Suleymanya. Ha pubblicato sei raccolte di poesia l’ultima delle quali,

Prezzo: 10.00€

Caricamento... Aggiornamento carrello…

Il mio dopoguerra

di Roberto Rossellini

“Nel 1944, tutto era distrutto in Italia…”

A quarant’anni dalla morte di Rossellini, una storia personale del padre del neoralismo, attraverso le sue memorie. Apparse a puntate sui “Cahiers du cinéma” tra il 1955-1956 e poi su “Cinema nuovo” raccontano i suoi dieci anni di vita nel cinema, ma non solo, partendo da Roma città aperta e Germania anno zero .

isbn 9788863572490 | pp. 72 | euro 8

Roberto Rossellini (1906-1977) è stato uno dei più importanti registi della storia del cinema italiano, considerato il padre del “neorealismo” con pellicole quali Roma città aperta (1945), Paisà (1946), Germania anno zero (1948) e Il generale Della Rovere (1959).

Prezzo: 8.00€

Caricamento... Aggiornamento carrello…