Destino della classe operaia

di Francesco Ciafaloni

Studioso di problemi economici e sociali dell’Italia di ieri e di oggi, commentatore politico estraneo a ogni opportunismo e subalternità, Francesco Ciafaloni ha raccolto in questo quaderno le sue limpide e attualissime considerazioni sulla crisi del lavoro, l’economia globale, il lavoro autonomo e quello precario, i vecchi e i giovani e le donne, i lavoratori immigrati e il lavoro nero, il ruolo del sindacato dalla concertazione alla subordinazione al conflitto, il caso Fiat-Pomigliano.

 

Francesco Ciafaloni, nato a Teramo nel 1937, dopo una formazione tecnica e alcuni anni di lavoro all’ENI come ingegnere del petrolio, ha lavorato nell’editoria prima per Paolo Boringhieri, poi per Giulio Einaudi. E’ stato ricercatore per l’Ires Cgil. Fin da quando faceva l’ingegnere è stato attivo nel movimento operaio, soprattutto tra i tecnici e per la sicurezza del lavoro. Ha collaborato con varie riviste, tra cui “Quaderni piacentini” e “Linea d’ombra”. E’ autore di Kant e i pastori. Il mondo e il paese, Linea d’ombra, Milano 1991 e di I diritti degli altri, Minimum fax, Roma 1998. Da circa un quarto di secolo lavora soprattutto con i migranti. Scrive soprattutto per “Lo straniero” e “Una città”.

Acquista l'eBook

Acquista il pdf

Prezzo: 5.00€

Loading Aggiornamento carrello...

Le persone che hanno acquistato questo articolo hanno anche acquistato