Zygmunt Bauman. Modernità e globalizzazione

Intervista di Giuliano Battiston.

pp. 160

Tra i più noti e influenti intellettuali del nostro tempo, in questa intervista Zygmunt Bauman ripercorre alcune tappe fondamentali del suo itinerario teorico, fornendo delle indicazioni preziose per comprendere le trasformazioni che hanno investito le tradizionali cartografie politico-culturali della società in cui viviamo.

Appassionato e rigoroso come al solito, ci sollecita a interrogarci sulle nuove forme della sovranità politica, sui pericoli del “comunitarismo”, sul rapporto tra individuo e società, sulle diverse manifestazioni della globalizzazione, sul passaggio dallo Stato sociale allo Stato penale, sull’importanza del laboratorio politico europeo e sul senso stesso della modernità. Al fondo, l’idea che la sociologia sia “un’interrogazione continua dell’esperienza comune”, uno strumento ancora indispensabile per trovare le domande giuste con cui “giungere il più vicino possibile a scoprire le ancora occulte possibilità umane”.

Giuliano Battiston. Laureato in Filosofia, ha conseguito il dottorato con una tesi sull’estetica del giovane Lukács. Lavora alla Scuola di giornalismo della Sezione Internazionale della Fondazione Lelio e Lisli Basso e come giornalista freelance: collabora con Pandora TV, scrive per le riviste “Lo Straniero” e “Lettera Internazionale”, per le pagine culturali de “il manifesto” e per “Liberazione”. Oltre a occuparsi di temi culturali viaggia e scrive reportage.

pp. 160

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Loading Aggiornamento carrello...

Le persone che hanno acquistato questo articolo hanno anche acquistato