La rivoluzione italiana (1918-1925)

di Piero Gobetti

a cura di Pietro Polito

pp. 256

Attraverso i saggi di questa antologia, seguiamo l’evolversi delle posizioni che Piero Gobetti ha assunto nella sua precoce attività editoriale e giornalistica: la situazione politica degli anni venti, lo scontro tra il movimento operaio e la marea montante del fascismo, da lui identificato come autobiografia della nazione, la necessità di promuovere la nascita di una nuova classe dirigente. Nei libri stampati dalle sue edizioni campeggiava il motto  “Che ho a che fare io con gli schiavi?” Collaborò con Gramsci a “L’Ordine Nuovo” in qualità di critico teatrale.

 

Piero Gobetti (Torino 1901 – Parigi 1926) ha fondato e diretto le riviste “Energie Nove”, “La Rivoluzione Liberale”, “Il Baretti”. Nel 1924 pubblicò La rivoluzione liberale. Saggio sulla lotta politica in Italia. Tutti i libri dati alle stampe dalle case editrici da lui fondate sono attualmente riproposti dalle Edizioni di storia e letteratura, in collaborazione con il Centro Gobetti di Torino.

Leggi l'indice del libro

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Loading Aggiornamento carrello...

Le persone che hanno acquistato questo articolo hanno anche acquistato