Discuto la religione di Pio XII (1957)

di Aldo Capitini

prefazione di Goffredo Fofi

pp.152

La "persuasione" religiosa di Aldo Capitini non permette nessuna superficiale mediazione. Egli discute la religione di Pio XII, e in definitiva di ogni Papa, con il dovuto rispetto ma secondo i modi che praticava nei confronti di ogni essere umano. Nessuna vena bassamente polemica: "sarebbe stolto che io guastassi il mio lavoro con motivi ed espressioni estranei al semplice esame della religione di un essere umano, di un uomo eguale, come ogni altro, a me, e amico nella comune realtà di tutti". Da religioso  a religioso, l'autore esamina le dichiarazioni di Pio XII e vede il suo magistero impregnato di "mitologia, istituzionalismo, sacralità". Non mette in dubbio la sincerità del Papa, ma le conseguenze che derivano dalle sue parole per i credenti e per tutti. È un confronto alla pari, che nel 1957 sembrò scandaloso; la Chiesa mise questo libro all'indice appena venne pubblicato.

Aldo Capitini (Perugia 1898-1968) è stato il più importante teorico e attivista della nonviolenza in Italia. È presente nelle nostre edizioni con numerose opere.

isbn 9788863571141

settembre 2013

Se non hai la carta di credito puoi pagare anche con bonifico bancario IBAN   IT 12  O 05018  03200 000000136117 presso Banca Etica oppure scarica il bollettino postale prestampato da compilare e pagare in posta.

 

Rassegna stampa

  • Leggi la recensione di Paolo Di Stefano sul "Corriere della Sera" del 03/09/2013

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Loading Aggiornamento carrello...

Le persone che hanno acquistato questo articolo hanno anche acquistato