Opuscoli

F-35, una follia lunga vent’anni

introduzione di Giulio Marcon
vignette di Mauro Biani
con il contributo di Francesco Vignarca

A vent’anni dall’avvio del programma ci sembra utile tornare a  parlare di F-35 facendo il punto sulla vicenda. A fasi alterne gli F-35 sono stati al centro del  dibattito politico e della mobilitazione del movimento pacifista. Con questo opuscolo cerchiamo di tenere ancora viva l’attenzione su una iniziativa controversa. Lo facciamo pubblicando – grazie alla collaborazione di Francesco Vignarca e della Rete italiana per il disarmo – testi e documentazioni utili (appelli, schede tecniche,
atti parlamentari) e interventi di pacifisti, ma anche dichiarazioni (contraddittorie) di esponenti politici e prese di posizione di persone note che si sono schierate contro gli F-35. L’introduzione di Giulio Marcon ripercorre tutta la vicenda e fa il punto sulla situazione attuale. Le vignette di Mauro Biani – uscite in questi anni su quotidiani e riviste – ci raccontano in modo ironico e sarcastico molti aspetti di questa follia lunga vent’anni. Questo lavoro è dedicato a Massimo Paolicelli, pacifista e animatore della campagna contro gli F-35, scomparso prematuramente nel 2013.

Prezzo: 8.00€

Caricamento... Aggiornamento carrello...

Tango vaticano. La Chiesa al tempo di Francesco

di Iacopo Scaramuzzi

All'interno del pettegolo e superfluo giornalismo di oggi dove tutti sanno tutto dell'ultimo dei politici e dei divetti tv, e dove sulle questioni religiose sopravvivono pregiudizi e disinformazione, Scaramuzzi rappresenta un'eccezione. In queste pagine si racconta quel che accade ed è accaduto in Vaticano in questi anni, quel che pensa e fa un papa che ha scelto di chimarsi Francesco, le passioni e le pseranze che suscita in credenti e non, le reali trasformazioni che introduce, al di là di quelle più apparenti, e le resistenze che incontra.

Iacopo Scaramuzzi, vaticanista, lavora per "Askanews". I suoi articoli sono stati pubblicati su "Lo straniero", "Gli asini", "Confronti", "QN", "Pagina99", "Linkiesta", "Jesus" e "Vatican insider".

Vecchio Prezzo

Prezzo: 10.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Da dove viene la crisi? (versione pdf)

di Éric Toussaint

pp.82

Da dove viene la crisi che stiamo vivendo? Éric Toussaint risponde a questa domanda con un’agile guida sulle origini della crisi e sulle responsabilità del capitalismo finanziario. Ripercorrendo le tappe che hanno segnato l’affermazione dell’ideologia neoliberista che da trent’anni governa l’economia del pianeta, Toussaint mette in guardia dal rischio di continuare a percorrere la strada del culto feticista del mercato, la stessa strada che ha generato la crisi economica attuale e che non è in grado di indicare soluzioni per uscirne.Un utile strumento per capire finalmente quello che sta succedendo alle nostre economie e alle nostre società.

Éric Touissant, storico e politologo, è presidente del Comitato belga per la cancellazione del debito del terzo mondo (Cadmt) e membro del coordinamento internazionale del Forum Sociale Mondiale.

Versione eBook

Prezzo: 3.00€

Caricamento... Aggiornamento carrello...

Fare pace. Jugoslavia, Iraq, Medio Oriente: le culture politiche e le pratiche del pacifismo dopo il 1989

di Giulio Marcon

La nuova edizione ampliata e aggiornata del saggio sul pacifismo italiano dal 1945 a oggi, con drammatici reportage dai principali teatri di guerra del dopo 1989: dall'ex Jugoslavia al Medio Oriente, dall'Iraq all'ex Unione Sovietica. Un viaggio "dal di dentro" nella cultura e nelle pratiche pacifiste, tra interventi di solidarietà e nonviolenza. 

Giulio Marcon è stato - negli anni in cui si riferiscono questi scritti - portavoce dell'Associazione per la pace e presidente del Consorzio italiano di solidarietà. Attualmente è deputato di Sinistra ecologia e libertà. Tra i suoi libri: Dopo il Kossovo (Asterios 2000), Le ambiguità degli aiuti umanitari (Feltrinelli 2002), la voce Pacifismo dell'Enciclopedia Treccani (2005) e con Mario Pianta Sbilanciamo l'economia (Laterza 2013)

ottobre 2014

isbn 98788863571370

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Cose comuni. Capire il presente: le grandi questioni di oggi e domani

di Carlo Donolo

In forma dialogica e di conversazione raccolte dalla vita quotidiana di un gruppo di giovani universitari, le riflessioni sui più importanti temi del momento. Questo libro è anche un vademecum per orientarsi nelle difficili questioni del presente, in un contesto di globalizzazione sempre più penetrante e di diseguaglianze e ingiustizie crescenti anche nelle società del benessere.

Carlo Donolo ha insegnato sociologia a "La Sapienza" studiando la società e il sistema politico italiano, problemi di governance e di analisi delle politiche pubbliche, regolazioni e beni comuni, istituzioni e città. Tra i suoi lavori: Il futuro delle politiche pubbliche (Bruno Mondadori 2006), Italia sperduta (Donzelli 2011), L'arte di governare processi e transizioni (Donzelli 2012).

settembre 2014

isbn 9788863571295

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Passati remoti. 1914-1919 due saggi sulla Grande Guerra

La "grande" guerra perché la prima "mondiale": nove milioni di morti e sei milioni di mutilati, una carneficina che ha segnato la storia dell'Europa e ha aperto la strada alle rivoluzioni e alle dittature degli anni successivi, e infine a una seconda e più feroce guerra ancor più "mondiale". In due saggi tanto distanti nel tempo, Isnenghi ricostruisce da grande storico un'epoca e le sue contraddizioni, lontano dai luoghi comuni, dalle interpretazioni di comodo.

Mario Isnenghi ha insegnato a Padova, Torino, Venezia. Tra le sue opere, più volte ristampate, Il mito della Grande guerra, L'italia in piazza e Garibaldi fu ferito.

Vecchio Prezzo

Prezzo: 5.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Potere e società in Cina. Storie di resistenza nella grande trasformazione

di Angela Pascucci

In questi anni la Cina è diventata un gigante economico e una superpotenza mondiale. La modernizzazione del paese ha provocato profonde trasformazioni sociali e culturali, conflitti tra città e campagne, nuove disuguaglianze. Uno sviluppo sostanzialmente capitalistico dentro un involucro autoritario di stampo comunista che sta facendo emergere mille contraddizioni in un paese lontano dal nostro ma sempre più legato al destino di tutti.

Angela Pascucci è una giornalista, esperta di Cina. Per il “manifesto” è stata caporedattore esteri, inviata e responsabile dell’edizione italiana di “Le Monde diplomatique”. Tra i suoi libri segnaliamo Talkin’ China (Manifestolibri 2008).

176 pagine

isbn 978-88-6357-031-1

Finito di stampare nel mese di maggio 2013

Come pagare con bonifico bancario e conto corrente postale

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

L’Ilva di Taranto e cosa farne. L’ambiente, la salute, il lavoro

di Riccardo Colombo e Vincenzo Comito

Prefazione di Maurizio Landini
Postfazione di Alessandro Leogrande

Il più aggiornato e approfondito studio sullo stabilimento Ilva di Taranto del gruppo Riva, scritto da due esperti dell’impresa italiana. L’opuscolo analizza produzione, fatturato e investimenti dell’Ilva, senza tralasciare le cronache giudiziarie e l’atteggiamento dell’azienda sulle questioni ambientali della fabbrica più inquinata l’Europa. Gli autori contestualizzano la crisi dell’industria siderurgica in Europa e nel mondo e analizzano se le tecnologie verdi a breve e lungo termine siano una prospettiva fattibile. Il libro è introdotto da Maurizio Landini, segretario generale Fiom Cgil nazionale, e chiuso dalla postfazione dello scrittore tarantino
Alessandro Leogrande.

Riccardo Colombo dirigente d’azienda fino al 1990, ha svolto attività di consulenza nell’area della pianificazione strategica e del controllo di gestione per importanti aziende. Insegna all’università di Urbino e di Bologna.
Vincenzo Comito ha lavorato per molti anni come consulente e dirigente nell’industria. Oggi è consulente aziendale e insegna all’università di Urbino. Per le Edizioni dell’Asino ha scritto Le armi come impresa (2009) e Gruppo Marcegaglia. Analisi e prospettive (2012).

 Leggi l'indice

isbn 978-88-6357-103-5
Finito di stampare nel mese di marzo 2013 

 

 

Vecchio Prezzo

Prezzo: 5.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Ci fu una volta la sinistra ovvero Il silenzio dei post-comunisti

di Piergiorgio Giacchè

pp.152

Dal passaggio di campo dei socialisti alla svolta della Bolognina tra nomi e simboli nuovi, dal Pci al Pds ai Ds al Pd ai nuovi gruppi, dagli anni di Craxi e Berlusconi, di Veltroni e D’Alema a quelli di Bersani e Renzi, di Di Pietro e Grillo, si è spenta o esaurita la storia della sinistra in Italia. Piergiorgio Giacchè ha raccontato e analizzato la fine di una storia e l’affermarsi di un’altra attraverso una serie di saggi e interventi che ripercorrono acutamente e causticamente una vera e propria tragedia nazionale.

Piergiorgio Giacchè (1946) insegna antropologia del teatro e dello spettacolo all’Università di Perugia. Ha pubblicato tra l’altro Carmelo Bene. Antropologia di una macchina attoriale (2007), di Aldo Capitini ha curato
gli scritti autobiografici Opposizione e liberazione (2003), e per i nostri tipi, con Goffredo Fofi, Agli amici. Lettere 1947-1968 (2010).

Leggi l'indice del libro

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Da dove viene la crisi?

di Éric Toussaint

pp.82

Da dove viene la crisi che stiamo vivendo? Éric Toussaint risponde a questa domanda con un’agile guida sulle origini della crisi e sulle responsabilità del capitalismo finanziario. Ripercorrendo le tappe che hanno segnato l’affermazione dell’ideologia neoliberista che da trent’anni governa l’economia del pianeta, Toussaint mette in guardia dal rischio di continuare a percorrere la strada del culto feticista del mercato, la stessa strada che ha generato la crisi economica attuale e che non è in grado di indicare soluzioni per uscirne.Un utile strumento per capire finalmente quello che sta succedendo alle nostre economie e alle nostre società.

Éric Touissant, storico e politologo, è presidente del Comitato belga per la cancellazione del debito del terzo mondo (Cadmt) e membro del coordinamento internazionale del Forum Sociale Mondiale.

Versione eBook

Versione pdf

Rassegna stampa

Vecchio Prezzo

Prezzo: 5.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita