Libri necessari

Le prigioni malate

Ottavo rapporto di Antigone sulle condizioni di detenzione in Italia. Con una introduzione di Giuliano Pisapia

pp. 208

L’Ottavo rapporto di Antigone sulle condizioni di detenzione vuole fornire una fotografia aggiornata del sistema penitenziario italiano. Quest’anno il rapporto si divide in tre parti. La prima descrive i numeri e le cause del sovraffollamento delle carceri italiane, mettendo in luce le ragioni per cui le carceri del nostro paese sono oggi tra le più incivili d’Europa. La seconda parte descrive i modi in cui, in una simile condizione di intollerabile sovraffollamento, i diritti fondamentali delle persone detenute sono messi costantemente a rischio. La terza parte prova ad aprire uno spazio di riflessione sull’edilizia penitenziaria, individuata dal governo quale risposta fondamentale all’attuale condizione di sovraffollamento, cercando di gettare un po’ di luce e aprire un confronto su di una operazione fino a ora portata avanti nel più assoluto silenzio.

DANIELA RONCO assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Torino e membro del coordinamento nazionale dell’Osservatorio di Antigone. ALESSIO SCANDURRA ricercatore presso la Fondazione G. Michelucci e cultore di Filosofia del diritto presso l’Università di Firenze. È presidente di Antigone Toscana e membro del comitato direttivo dell’Associazione Antigone. GIOVANNI TORRENTE assegnista di ricerca al Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Torino e docente di Sociologia del diritto presso l’Università della Valle d’Aosta. Membro del
comitato direttivo dell’Associazione Antigone. PATRIZIO GONNELLA presidente dell’Associazione Antigone. MAURO PALMA dottore in giurisprudenza honoris causa e Presidente del Comitato Europeo per la prevenzione della tortura. GIULIANO PISAPIA sindaco di Milano, avvocato, scrittore e politico italiano.

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Cronache di ordinario razzismo

Secondo libro bianco sul razzismo in Italia: dati, numeri e notizie di cronaca sul razzismo tra luglio 2009 e settembre 2011

a cura di Lunaria

pp. 320

Dopo il grande successo della prima edizione, con il suo secondo libro bianco sul razzismo in Italia l’associazione Lunaria continua a raccontare l’evoluzione delle molteplici forme di razzismo nel nostro Paese, con particolare attenzione al razzismo istituzionale e alle forme più o meno sottili e implicite di stigmatizzazione da parte dei media. Grazie a un monitoraggio quotidiano di stampa e web, realizzato tra la metà del luglio 2009 e il settembre 2011 (a continuazione del lavoro svolto nel precedente rapporto), Lunaria presenta alcuni casi esemplari di ordinario razzismo, e una selezione ragionata di tutti i casi complessivamente raccolti: centinaia di dati, numeri e notizie che testimoniano la gravità del fenomeno del razzismo in Italia. Emergenza o fatto sociale ordinario, il razzismo, è l’oggetto di queste cronache che interrogano la politica, le istituzioni, gli intellettuali e i media sulle loro responsabilità nel produrre, riprodurre e alimentare, nei discorsi e nelle prassi stigmatizzanti, discriminazioni e violenze razziste.

 

ASSOCIAZIONE LUNARIA
Lunaria è un’associazione di promozione sociale, senza fini di lucro, laica, indipendente e autonoma dai partiti nata nel 1992. Svolge attività di ricerca, formazione e comunicazione sui temi dell’economia solidale e del terzo settore, delle migrazioni e della globalizzazione, della democrazia e della partecipazione e promuove iniziative di volontariato internazionale.
CONTRIBUTI DI Paola Andrisani, Sergio Bontempelli, Alberto Burgio, Angelo Caputo, Giuseppe Faso, Filippo Miraglia, Grazia Naletto, Enrico Pugliese, Annamaria Rivera.

 

 

 

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

11 settembre: attentato alle libertà? I diritti umani dopo le Torri Gemelle

di Federica Resta

pp. 272

Dopo l’11 settembre in molti paesi democratici c’è stata una stretta sulle libertà civili e i diritti: con la scusa della lotta la terrorismo sono state introdotte norme che limitano le libertà fondamentali. In questo lavoro – il primo saggio organico sul tema, unico nel suo genere – viene passato in rassegna l’insieme dei provvedimenti liberticidi e antidemocratici entrati in vigore dopo l’11 settembre negli Stati Uniti, in molti paesi occidentali, e in particolare in Italia, e si analizza la trasformazione dello stato di diritto sotto il peso della costruzione di una sicurezza in cui vengono criminalizzati “gli altri” come nemici (immigrati, islamici e dissenzienti, oppositori) in nome di una “democrazia securitaria” che perde sempre di più i suoi fondamenti garantisti e liberali.

Federica Resta è avvocato, dottore di ricerca in diritto penale e funzionario del Garante per la privacy. Ha scritto numerosi saggi e articoli sui temi delle garanzie, delle libertà civili e dello stato di diritto.

Vecchio Prezzo

Prezzo: 6.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Antigone o Creonte. Etica e politica, violenza e nonviolenza

di Giuliano Pontara

Nei saggi di questo volume Giuliano Pontara analizza i problemi teorici e analitici dei rapporti tra politica ed etica, pace e guerra, violenza e nonviolenza partendo da un approccio filosofico nonviolento che si ricollega apertamente alle teorie e all’azione del Mahatma Gandhi. Il confronto tra le ragioni della coscienza (della disobbedienza, dell’obiezione di coscienza) e quelle dello stato (e della realpolitik) si ripropongono, a partire dalla tragedia di Antigone e Creonte, in una condizione, quella attuale, di profonda crisi della politica, delle istituzioni, dell’etica pubblica. Chiude il libro un saggio sulla “mitezza”, tradizionale virtù nonviolenta, che si confronta con “l’elogio della mitezza” scritto da Norberto Bobbio.

GIULIANO PONTARA filosofo nonviolento, ha insegnato per trent’anni “filosofia pratica” all’Università di Stoccolma ed è uno dei più profondi e acuti studiosi e interpreti a livello internazionale dell’opera di Gandhi. Tra le sue opere: Etica e generazioni future (Laterza 1995), Guerre, disobbedienza civile, nonviolenza (Gruppo Abele 1996), l’introduzione Il pensiero etico-politico di Gandhi a Teoria e pratica della nonviolenza di M. Gandhi, (Einaudi 1996).

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Bucarest-Roma. Capire la Romania e i romeni in Italia

a cura di Andrea Bajani

e Mimmo Perrotta

Cosa è diventata la Romania vent’anni dopo la fine del regime di Ceausescu? È compiuta la lunga “transizione” alla democrazia e all’economia di mercato? E chi sono i romeni in Italia, spesso al centro di strumentali polemiche a causa di episodi di criminalità?

Questo testo analizza le trasformazioni sociali e culturali della Romania di questi anni, seguendo le storie di quanti quotidianamente si spostano da e verso questo paese: muratori e badanti, imprenditori e tecnici, adolescenti rom e prostitute. Testimonianze, interviste, interventi di scrittori, ricercatori, intellettuali, italiani e romeni, su un paese crocevia delle contraddizioni della nuova Europa.

ANDREA BAJANI, scrittore, è autore, tra gli altri libri, dei romanzi Se consideri le colpe (Einaudi 2007, Premio Super Mondello 2008) e Ogni promessa (Einaudi 2010, Premio Bagutta 2011). MIMMO PERROTTA è ricercatore non strutturato in sociologia presso l’Università di Bergamo, autore di Vite in cantiere (Il Mulino 2011). Con una prefazione di NORMAN MANEA.

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Osare di più. Morte e rinascita della politica

di Daniel Cohn-Bendit

pp. 80

La crisi e il futuro della politica, l’economia ecologica e la fine dell’era dell’automobile, il ruolo dei Verdi (e il loro rapporto con la sinistra) e dell’Europa nella riflessione di uno dei protagonisti più importanti della politica e del movimento ecologista europeo.

Con una introduzione di Guido Viale.

Daniel Cohn-Bendit. Leader del ’68 francese ed esponente di primo piano dei Verdi in Europa, è parlamentare europeo dal 1994. Recentemente è stato fondatore e protagonista del movimento Europe Écologie che ha ottenuto importanti successi alle elezioni europee e regionali in Francia. Tra i suoi ultimi libri usciti: Che fare? Trattatello di fantasia politica a uso degli europei (Nutrimenti 2009).

pp. 80

Vecchio Prezzo

Prezzo: 3.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Come cambia l’America. Politica e società ai tempi di Obama

di Mattia Diletti, Martino Mazzonis e Mattia Toaldo

pp. 152

Gli Stati Uniti non saranno più quelli di prima: è finita un’epoca nella politica estera, quella del mondo unipolare; è crollato il turbo-capitalismo finanziario di Wall Street. Nel mezzo le prime vere elezioni del XXI secolo e la vittoria di Barack Obama. Attraverso un’analisi ricca di osservazioni dirette, si narra come sta cambiando la società statunitense e da dove arriva la nuova onda progressista; come funziona il sistema politico americano, allo stesso tempo arcaico e hi-tech; quali sono i pensieri lunghi che animano lo scontro sulla politica estera e l’economia; cosa dicono all’Italia, per davvero, queste novità.

Mattia Diletti è autore di Think Tank. Le fabbriche delle idee in America e in Europa (Il Mulino, 2009), è ricercatore presso il GeopEC - Crs e lavora all’università di Teramo. Martino Mazzonis inviato di “Liberazione” negli Stati Uniti, ha collaborato con diverse riviste e pubblicato saggi e volumi su mercato del lavoro e immigrazione, commercio internazionale di armi, indicatori di sviluppo. Mattia Toaldo ha scritto di economia per "il Messaggero” e di politica estera per “Limes”. Insegna Politica italiana agli studenti americani dell’IES di Roma e lavora all’università di Roma Tre.

pp. 152

 

Rassegna stampa

Vecchio Prezzo

Prezzo: 5.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita

Dopo la politica. Democrazia, società civile e crisi dei partiti

a cura di Duccio Zola

pp. 192

Crisi della politica e futuro della democrazia come partecipazione. L’analisi del declino del sistema della rappresentanza e dei partiti alla luce degli scenari possibili di riforma della politica e del ruolo delle minoranze attive per il cambiamento. Il libro contiene numerosi interventi tra cui quello del filosofo tedesco Jürgen Habermas sulla crisi dello stato sociale, di Luigi Bobbio sulle virtù del sorteggio, di Carlo Donolo sulle aspettative deluse della democrazia rappresentativa, del politologo tedesco Ekkherart Krippendorff su come far politica “senza essere governati”, di Giuseppe Cotturri sul rapporto tra politica e sussidiarietà, di Duccio Zola sulle prospettive della democrazia deliberativa, di Giulio Marcon sul rapporto tra democrazia diretta e democrazia rappresentativa e di Pino Ferraris e infine un contributo di Donatella Della Porta sul ruolo dei movimenti sociali nella costruzione di una nuova politica dal basso. Un testo che, attraverso diversi punti di vista, fornisce uno sguardo complesso sull’attuale crisi della politica in tutto il mondo e sulle possibili vie d’uscita.

Duccio Zola. Ha collaborato con l’Istituto Universitario Europeo, l’università di Urbino e con l’università di Siena. È autore di saggi sui temi dei movimenti sociali, della democrazia deliberativa, delle politiche per la partecipazione nei sistemi di welfare.

pp. 192

Vecchio Prezzo

Prezzo: 8.00€

Risparmi

Caricamento... Aggiornamento carrello...
Vendita